“Lettera di Ipazia a Teone” è la nuova opera della scrittrice Antonella Rizzo, che verrà presentata in Aprilia sabato 11 novembre ore 17,00, presso La Profumeria Prioli.

L’evento, organizzato con il patrocinio dalla casa editrice Fusibilialibri e dall’Arco di Aprilia, sarà un incontro letterario performativo che vedrà in scena la vicepresidente della nostra associazione, insieme con Fabrizia Ranelletti e Maria Borgese.

Andata in scena nei teatri di Roma, la  Ipazia della Rizzo ha riscosso un grandissimo successo e ora arriva anche in città!

 

 

anto-fabr
da dx Antonella Rizzo e Fabrizia Ranelletti

La plaquette,  a tiratura limitata, tratta della figura storica della filosofa e scienziata alessandrina Ipazia, che l’8 marzo 415 venne massacrata dai cristiani Parabolani, accoliti del vescovo Cirillo, che la Chiesa cattolica annovera tra i suoi padri e dottori, perché divenuta figura scomoda per il potere religioso. Ipazia è così riconosciuta come simbolo del martirio per il libero pensiero.

La poeta, saggista e giornalista Antonella Rizzo dialogherà con i presenti sulla figura storica della filosofa e scienziata alessandrina Ipazia, che l’8 marzo 415 venne massacrata dai cristiani Parabolani, accoliti del vescovo Cirillo, che la Chiesa cattolica annovera tra i suoi padri e dottori, perché divenuta figura scomoda per il potere religioso. Ipazia è così riconosciuta come simbolo del martirio per il libero pensiero.

Antonella Rizzo le ha ridato voce in un’immaginaria lettera, uno struggente testamento emotivo al padre Teone.

Micaela Latini ha scritto l’introduzione, Tonia Losco ha firmato l’appendice.

dona
Dona Amati di Fulibilia

Introdotte dall’editora Dona Amati, le tre donne saranno accompagnate dalle suggestive e affascinanti note dell’arpa celtica di Laura Di Marco.

Ingresso libero.

Marina Cozzo